Epilazione e depilazione definitiva, quali sono le differenze?

Quello dei peli superflui è  diventato di certo uno dei problemi principali per la bellezza femminile, tutte o quasi si rivolgono all'estetista di fiducia per trattamenti di depilazione temporanea, con creme e cerette ideali per bloccare per poco tempo la ricrescita. Sono già  molte però  le donne che decidono invece di ricorrere ad un sistema più drastico e incisivo, come appunto la depilazione definitiva milano per risolvere una volta per tutte.

 

Ricorrere ogni tanto alle cure dell'estetista può  rappresentare un momento di relax, ma se per qualunque altro motivo si rende necessario eliminare i peli molto spesso (in estate ad esemipo, o durante attività  sportive) allora la cosa può  diventare un disagio vero e proprio. Ecco perchè  molte donne ircorrono a metodi drastici come appunto la depilazione definitiva. Spesso però  i termini utilizzati per definire il problema non sono corretti: ad esempio quando è  corretto utilizzare il termine epilazione, e quando invece quello di depilazione definitiva?

 

DIFFERENZA TRA EPILAZIONE E DEPILAZIONE

 

Bisogna chiarire infatti che i due termini sono molto simili ma sottendono tecniche e significati differenti.

 

Se ad essere eliminato è  il fusto del pelo, cioè  quella parte di pelo che emerge dalla cute e resta in superficie, allora si parla di depilazione. La rasatura, ad esempio, è  il sistema di depilazione più diffuso e conosciuto.

 

Se l'eliminazione parte dalla base, toccando il follicolo pilifero che si trova incassato nella cute e non è  visibile ad occhio umani, allora si tratta di epilazione. La ceretta o la pinzetta sono le forme di epilazione più conosciute.

 

Come si evince facilmente, la prima non interrompe la ricrescita dei peli, che continua come nulla fosse (allo stesso modo dei capelli che vengono tagliati dal parrucchiere) ma continuano a crescere indisturbati. Mente con la seconda tecnica il pelo viene estratto alla radice e la sua crescita azzerata finchè  un nuovo follicolo prenderà  il posto di quello estirpato. La differenza tra epilazione e depilazione viene magnificamente chiarita in questo articolo che proponiamo quale approfondimento della materia.

 

A questo punto si può  chiarire meglio il concetto: non esiste una depilazione definitiva, ma solo e sempre temporanea. Questo perchè  non basta tagliare il fusto del pelo, ma è  necessario eliminare anche il follicolo, altrimenti detto bulbo. D'altro canto bisogna ricordare anche che l'epilazione può  NON essere definitiva. La ceretta è  il classico esempio di epilazione (perchè  sradica il follicolo pilifero) ma temporanea (quindi non definitiva).

 

Chi vuole liberarsi per sempre (almeno 5/6 anni) dei peli superflui dovrà  ricorrere ad un metodo di epilazione definitiva a scelta tra LASER, LUCE PULSATA ed ELETTROCOAGULAZIONE. Tutte e tre le tecniche vanno ad aggredire con metodi differenti il bulbo pilifero estirpandolo alla radice e inibendone la velocità  di riproduzione. Sono tecniche simili per strategia, ma differenti per tecnologia.

 

La più moderna in assoluto, e quella che racchiude i migliori risultati, sia in termini di efficacia, che in termini di sicurezza del metodo, è  certamente l'epilazione ad IMPULSI QUADRATI. E' una evoluzione nell'utilizzo della luce pulsata, e permette di aggredire le cellule ricostruttive del bulbo pilifero, evitandone la ricrescita in maniera definitiva. Questa tecnologia ultramoderna è  stata sviluppata e brevettata dalla società  danese Ellipse, leader mondiale nella produzione di macchinari medici.

 

In breve tempo è  diventata la nuova frontiera dell'epilazione definitiva e sempre più donne si rivolgono ai centri specializzati che possono fornirla. A Milano e nel suo hinterland sono nati con questo scopo i centri Epilate (Milano, Corsico, Buccinasco, Trezzano sul Naviglio, Cesano Boscone, Assago).